Sono 3 gli interventi cardine dell’Ecobonus:

Isolamento termico con una incidenza superiore al 25 per cento con la superficie disperdente lorda dell’edificio o di una unità immobiliare

La detrazione massima concepibile è calcolata sull’ammontare complessivo delle spese:

  • fino a 50.000 euro per edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari
  • fino a 40.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari in edifici da 2 a 8 unità
  • fino a 30.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari in edifici con più di 8 unità immobiliari
Interventi sulle parti comuni per la sostituzione di impianti per la climatizzazione

La detrazione massima calcolata sull’ammontare complessivo delle spese:

  • fino a 20.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono gli edifici fino a 8 unità immobiliari
  • fino a 15.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono gli edifici composti da più di otto unità immobiliari

Sono comprese le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito

climatizzatore
Interventi su edifici unifamiliari o plurifamiliari per la sostituzione di impianti per la climatizzazione esistenti

Gli impianti possono essere sostituiti con con impianti per riscaldamento, raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione con classe energetica “A”, a pompa di calore, inclusi gli impianti ibridi o geotermici anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici.

La detrazione è calcolata su un tetto massimo di spesa fino a 30.000 euro.

Come si accede all’Ecobonus

Per accedere alla detrazione gli interventi di risparmio energetico agevolati al 110% devono:

  • rispettare i requisiti minimi sulle prestazioni energetiche degli edifici;
  • amente agli interventi di installazione di impianti fotovoltaici, il miglioramento di almeno 2 classi energetiche, o il conseguimento della classe ener- getica più alta possibile, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (A.p.e.);
  • essere effettuati con materiali isolanti rispon- denti specifici requisiti tecnici ed ambientali.

Sono compresi anche gli interventi di demolizione e ricostruzione.

Scegliendo uno di questi interventi, inoltre, è possibile eseguire l’installazione di impianti fotovoltaici per un massimo di 48 mila euro e per l’installazione contestuale successiva degli impianti fotovoltaici con lo stesso limite di importo (48 mila euro), previa cessione della gestione dei servizi energetici.

Il Superbonus spetta anche nel caso di installazione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici pur- ché eseguita congiuntamente ad uno degli interventi di risparmio energetico agevolati con l’Ecobonus potenziato al 110%.

Ecobonus